Strumenti personali

Perfezionamento iscrizioni alla classi prime

Comunicazione per le famiglie degli iscritti alla classi prime a.s. 2015/2016

Mi felicito con voi per la scelta dell'iscrizione al nostro Istituto.
Spero che, come nel caso di tantissimi altri studenti che nel passato hanno frequentato l’IPSSAR di San Pellegrino Terme, l'Istituto sappia offrire un ambiente sereno per una formazione solida, completa ed all'altezza dei tempi attuali.
Nell'intento di facilitare le incombenze amministrative per la conferma dell'iscrizione alla classe 1^ si riepilogano gli adempimenti da porre in essere:

Uno dei genitori o chi esercita la patria potestà dovrà presentarsi presso la segreteria di questo Istituto, dal 29 giugno 2015 al 3 luglio 2015 (dalle ore 8.30 alle ore 17.30) o il 4 luglio 2015 (dalle ore 8.30 alle 13.00), per compilare e sottoscrivere il Modulo di conferma iscrizione e produrre la seguente documentazione:

•    la certificazione delle competenze rilasciata dalla scuola secondaria di primo grado;
•    n. tre foto formato tessera firmate in modo leggibile sul retro (la foto può anche essere trasmessa in formato digitale .jpg all’indirizzo mc @ipssarsanpellegrino.it);
•    l’originale dell’attestazione del versamento di € 263,00 quale contributo volontario d'Istituto (di seguito la descrizione della destinazione dello stesso e in allegato il relativo bollettino).
 

Chi fosse impossibilitato a presentarsi nel suddetto periodo deve fissare un appuntamento telefonando al n. 0345 21096 (chiedendo di Marta o Teresa – Segreteria Didattica).

Si informa che è possibile scaricare e precompilare il Modulo di conferma iscrizione e i vari allegati prelevandoli dal nostro sito web nella sezione Alunni-Genitori/Iscrizioni classi prime 2015/2016 (per andare direttamente alla sezione cliccate qui).
In allegato (clicca qui) alla presente potete trovare la presentazione dell’Associazione dei Genitori di questo istituto, il bollettino per aderire all’associazione stessa e le convenzioni attivate per l’acquisto dei libri e delle divise.

Nel formulare i migliori auguri all'allievo/a per una proficua riuscita degli studi, sono lieto di porgere i più cordiali saluti alla famiglia, restando a disposizione per ogni ulteriore chiarimento.
 

                                                                                                                                                                                                                                                                Il Dirigente Scolastico
                                                                                                                                                                                                                                                            prof. Brizio Luigi Campanelli

 

DESTINAZIONE DEL CONTRIBUTO VOLONTARIO

La richiesta del contributo da parte delle istituzioni scolastiche è legata alla sostanziale riduzione degli stanziamenti ministeriali per il funzionamento didattico che è avvenuta in questi anni.
Senza lo stesso contributo sarebbe inevitabile operare drastici tagli al budget destinato alle esercitazioni pratiche circostanza questa che ridurrebbe l’attività di laboratorio a semplici dimostrazioni da parte dei soli docenti (o a un maggior numero di lezioni teoriche) senza permettere agli studenti di esercitarsi individualmente o in gruppo utilizzando tutti gli strumenti di cui i laboratori sono dotati.
Si consideri poi che in base alle caratteristiche delle esercitazioni di sala e di cucina e dell’avanzamento del programma gli studenti normalmente consumano quanto preparato durante le esercitazioni.
Il tipo di attività laboratoriale programmata e organizzata fino ad ora nella nostra scuola ha permesso e permette ai nostri alunni di collocarsi con sufficiente competenza in contesti lavorativi durante le attività di alternanza scuola-lavoro e/o durante i tirocini estivi e, successivamente, al termine del corso di studi, di inserirsi rapidamente nel mondo del lavoro grazie alle competenze acquisite in un esercizio continuo e diretto nei laboratori.

Si elencano qui di seguito alcuni costi che la scuola normalmente sostiene per la didattica e i progetti e che intende portare avanti, anche grazie ai finanziamenti che le famiglie accetteranno di versare:
 

  • acquisto quotidiano di prodotti enogastronomici e di derrate alimentari nel rispetto della normativa di sicurezza, trasparenza e tracciabilità;
  • attività integrative (uscite didattiche sul territorio, interventi di esperti, interventi in collaborazione con Regione Lombardia, Ersaf, Amira ..., partecipazione a concorsi, coro);
  • attività di educazione alla salute, di sostegno psicologico (sportello CIC)
  • effettuazione dei corsi di recupero, tutela del diritto all’istruzione in caso di assenza dei docenti;
  • borse di studio per gli studenti che partecipano ad iniziative approvate nel POF
  • libretto personale scuola - famiglia, polizza assicurazione infortuni ed RC;
  • manutenzione e rinnovo di attrezzature e di laboratori.


Da ultimo, ma non in ordine di importanza si ricorda che il contributo, pagabile anche a rate, risulta fiscalmente detraibile, in base all’articolo 15, comma 1, lettera e) del TESTO UNICO D.P.R. 22 dicembre 1986, n. 917, che prevede la detrazione dall’imposta lorda di un importo pari al 19% dell’ammontare delle "Spese per frequenza di corsi di istruzione secondaria e universitaria, in misura non superiore a quella stabilita per le tasse e i contributi degli istituti statali". Tale disposizione è stata integrata e meglio specificata dalla Legge n. 40 del 2 aprile 2007, pubblicata in Gazzetta Ufficiale n. 77 del 2 aprile 2007-Suppl. ord. n. 91, che documenta la possibilità, per le persone fisiche di detrarre le donazioni a favore degli istituti scolastici di ogni ordine e grado, connotando il contributo versato come "EROGAZIONE LIBERALE PER L’INNOVAZIONE TECNOLOGICA, L’AMPLIAMENTO DELL'OFFERTA FORMATIVA E L’EDILIZIA SCOLASTICA", a favore della Scuola.
Si ricorda che per essere detraibili, le erogazioni, devono essere effettuate per il tramite di un intermediario bancario o postale e la matrice del bollettino postale o la ricevuta del bonifico effettuato che sostituiscono il rilascio di qualsiasi dichiarazione da parte dell'ente beneficiario e che consente la detrazione/deduzione della erogazione in occasione della dichiarazione dei redditi da presentarsi l'anno successivo.
 


Per andare alla sezione dove scaricare il Modulo e gli allegati per il perfezionamento iscrizione clicca qui