Strumenti personali
Tu sei qui: Portale ALUNNI-GENITORI DSA Approfondimento sull'uso di software compensativi

Approfondimento sull'uso di software compensativi

Premessa
I Disturbi Specifici di Apprendimento costituiscono un gruppo disomogeneo di patologie dello sviluppo interessanti classicamente l'età scolare. Il DSM IV (1994), manuale diagnostico, indica che "i problemi di apprendimento interferiscono in modo significativo con i risultati scolastici o con le attività di vita quotidiana che richiedono capacità di calcolo, lettura o scrittura; possono essere associati a scarsa autostima e deficit delle capacità sociali." In questo ambito rientrano i disturbi specifici dell’apprendimento (DSA) che richiedono una diagnosi differenziale. Questa diagnosi prevede che vengano escluse, per tali disturbi, una inibizione affettiva o una deprivazione culturale o uno scarso livello intellettivo che non consenta la completa acquisizione della letto-scrittura. Saranno anche esclusi tutti i disturbi, quali fobia della scuola, ritardo mentale, disturbo da deficit dell’attenzione, eccetera, che invece rientrano nei disturbi dell’apprendimento non specifici.

I DSA sono presenti quando l’automatizzazione dell’identificazione della parola non si sviluppa, o si sviluppa in maniera incompleta, o con grandi difficoltà. Il ritardo si manifesta in modo severo e persistente, resiste ai comuni metodi di insegnamento e ai tentativi di sostegno. Nei DSA sono compresi il disturbo di lettura (dislessia), i disturbi di scrittura (disgrafia, disortografia) e i disturbi di calcolo.

Secondo un approccio recente la dislessia non è una malattia, quindi non si guarisce. Quindi si nasce, si vive e si muore dislessici, anche se con una grande variabilità individuale nell’evoluzione del disturbo.


Obiettivi del corso per insegnanti
Il corso propone la presentazione di una serie di strumenti, in particolare informatici, e di strategie metacognitive, utili agli insegnanti per favorire un percorso di crescita verso l’autonomia di studenti con DSA.
I punti principali del percorso saranno:

  • specificità, potenzialità e difficoltà dei ragazzi con DSA;
  • i benefici dell’utilizzo del computer attraverso esempi pratici;
  • leggere, studiare, informarsi, comunicare, scrivere, divertirsi e soprattutto sentirsi più adeguati a risolvere i problemi di tutti i giorni;
  • aumentare l’autostima e il pieno utilizzo delle personali capacità, sia singolarmente che in gruppo.


In generale possiamo dire che il computer può essere visto come un ausilio che consente alla persona di attivare o potenziare un percorso di autonomia, nel rispetto delle possibilità ed esigenze proprie e dell’ambiente circostante. Nel caso della scrittura, per esempio, il computer potrà aumentare l’efficacia di questa azione. Questo è possibile se si considera, per esempio, semplicemente la tastiera, nella quale sono già presenti tutte le lettere così che l’utente abbia un minore carico della memoria. Inoltre, alcuni software si presentano come dei veri e propri “facilitatori” della scrittura e della lettura, e vista l’utilità saranno illustrati.

Il computer, in generale, in quanto tale, è di solito considerato non come una protesi per handicappati bensì come uno strumento usato dalle persone adulte e intelligenti, e questo contribuisce a mantenere l’autostima della persona. È proprio in questo modo che durante il corso saranno presentati i vari strumenti, cercando di vincere eventuali resistenze.

Infine il computer può favorire l’attenzione, soprattutto se si sfruttano le caratteristiche multimediali
di certi software.

Verranno presentati quindi i seguenti strumenti compensativi.

 

  1. Lo strumento proposto per la lettura e lo studio di ragazzi delle scuola superiore è Carlo Mobile, che racchiude un insieme di applicazioni con in un'unica interfaccia, ideate per aumentare il grado di autonomia dei ragazzi che hanno problemi nella lettura. Con Carlo Mobile è possibile anche preparare del materiale audio per studiare autonomamente nei momenti in cui non si ha a disposizione il computer, trasferendolo sul lettore Mp3, su CD audio per lo stereo, ecc.
  2. Verrà presentato uno strumento compensativo alternativo a Carlo Mobile: Personal Reader II, finalizzato all’autonomia nello studio e nella lettura, garantendo la lettura con la sintesi vocale installata in una chiavetta USB e l’accesso diretto e l’interazione con i libri in PDF. Lo studio attraverso la lettura può essere supportato dall'uso delle mappe concettuali, realizzabili con il programma SuperMappe, che permette di creare mappe combinando figure, testo e parlato.Verrà presentato quindi il programma SuperMappe con una "metodologia" per la progettazione delle mappe stesse.
  3. Nell’ambito del corso, verrà illustrato anche l’uso dello scanner per la digitalizzazione di testi in formato cartaceo, mediante il programma FineReader.Per ulteriori informazioni sui prodotti, consultare il sito Web di Anastasis, all'indirizzo: http://www.anastasis.it/?me=standard

 


Argomenti trattati
• Uso del computer con sintesi vocale
• La sintesi vocale e lo studio delle lingue
• Accesso alle informazioni attraverso:
   - il libro cartaceo (dopo acquisizione del libro mediante scanner);
   - il libro digitale (come richiederlo, come utilizzarlo, ecc.);
• Una modalità di approccio alla pagina del libro: l’indice testuale
• L’uso di mappe concettuali
• Dal testo alla mappa – suggerimenti e metodologie per la realizzazione di mappe concettuali
• Elementi di concretizzazione nelle varie discipline scolastiche
• Strategie per una didattica “inclusiva” ed efficace per i ragazzi con DSA.